Pratiche per l'acquisto di un Automobile Usata: Guida e consigli utili

Le Pratiche di acquisto Auto Usate

Quando si procede all'acquisto di un'auto usata, occorre darne comunicazione entro 60 giorni al DTT (ex Motorizzazione civile) ed al PRA.
In genere è il concessionario auto che si occupa di queste pratiche tramite un’agenzia.
Il primo passaggio è la stipula dell'atto di vendita, che va autenticato poi dal notaio.
I 60 giorni decorrono dal momento dell'autenticazione della firma.

Per la Motorizzazione civile occorrono:
-copia del libretto-o carta- di circolazione
-copia del documento d'identità dell'acquirente
-certificato di proprietà del precedente possessore.

La Motorizzazione aggiorna così il libretto tramite l'emissione di un tagliando adesivo con le generalità del nuovo proprietario.
Questo tagliando, che in genere viene spedito al domicilio, va apposto sulla carta di circolazione.

Il PRA registra l'avvenuto passaggio di proprietà e consegna il nuovo certificato di proprietà  ritirando quello precedente.
Occorrono in questo caso i seguenti documenti:
-copia dell'atto notarile che attesta l'acquisto
-certificato di proprietà precedente
-(solo se l'acquirente è extracomunitario) dichiarazione sostitutiva di residenza

Si tratta di un passaggio molto importante poiché altrimenti il precedente proprietario rimarrebbe responsabile di tutte le azioni (incidenti) e i pagamenti delle tasse successivi.
Per tutelarsi da tutto ciò, nel caso di vendita diretta tra due privati, il vecchio proprietario può ricorrere alla magistratura dimostrando l'avvenuta vendita. Questo vale anche per essere esonerati dal pagamento del bollo auto in futuro. In entrambe le situazioni dunque è essenziale avere stipulato un atto notarile.
In caso contrario occorrerà dimostrare tramite estratti conto che registrino l'avvenuto pagamento ed anche presentando dei testimoni, o comunque dichiarando la perdita del possesso dell’autovettura.

Anche per le auto usate occorre pagare presso il PRA  l’imposta di trascrizione .
L'IPT è stabilito in modo standard nel caso atti di vendita soggetti a I.V.A. e per quelli con potenza inferiore ai 53 kw, è invece variabile per le auto con potenza superiore e quegli atti non soggetti ad I.V.A.
Al Dipartimento dei trasporti terrestri va effettuato un pagamento di 10,33 euro sul conto nr 4028 e uno di 5,16 sul conto 9001.
Come già detto, in caso di acquisto presso concessionaria è il rivenditore che si occupa di queste pratiche.


ACQUISIZIONE PER EREDITA'

In questo caso, i passaggi sono gli stessi dell’acquisto di un’auto usata, ma oltre ai documenti elencati precedentemente occorrono:
testamento,certificato di morte del precedente proprietario, accettazione dell’eredità.
L’acquisizione si effettua tramite lo Sportello Telematico.

Pratiche Auto per acquisto di un auto usata