Pratiche Automobilistiche: I documenti e la loro scadenza

Documenti e Scadenze



FOGLIO ROSA E PATENTE DI GUIDA
Una volta compiuti 18 anni e un giorno, è possibile richiedere al DTT il foglio rosa, che consiste in una “patente provvisoria” e con validità sei mesi , che permette di guidare solo  se affiancato in auto da una persona patentata da almeno 10 anni. I documenti per ottenerla sono: certificato medico in bollo, 3 fototessere, modello MC2112 MEC (è un’autocertificazione di residenza).Occorre inoltre effettuare un pagamento al DTT, il cui importo varia da provincia a provincia (circa di 50 euro).
Per ottenere la patente vera e propria si devono superare un esame teorico ed una prova di guida.
Il primo consiste in una serie di quiz con 10 domande a risposta multipla su argomenti quali i cartelli stradali, le regole per la circolazione, primo soccorso, parti dell’autovettura. Sono consentiti un massimo di 4 errori su 30 risposte possibili e  nel caso non si superi l’esame, è possibile ripeterlo ma solo dopo un mese ed un giorno.
Una volta superato il test si può procedere con l’esame pratico di guida.
Un altro requisito per la patente è l’idoneità fisica e mentale (stabilita da un apposito ispettore con competenze medico-legali).
In caso di deficit fisici o del superamento del 65esimo anno di età il controllo viene effettuato da una commissione medica locale.
Le patenti di categoria A e B hanno una scadenza decennale per i guidatori di età inferiore al 50esimo anno.
Dopo i 50 anni, occorre rinnovarle ogni 5 anni e dopo i 70 anni, ogni 3.
Tutte le altre patenti (C,D,K,etc) sono quinquennali.


CERTIFICATO DI PROPRIETA’

Rilasciato dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico), è il documento che attesta la proprietà della vettura.
Esso riporta i principali dati del veicolo e del proprietario e segnala eventuali ipoteche o usufrutti sull’automobile.



CARTA DI CIRCOLAZIONE
Possiamo definirla la carta d’identità del veicolo e va tenuta sempre all’interno di esso.
Chiamata comunemente “libretto di circolazione”, è un documento che fornisce i dati tecnici del veicolo, tra cui i dati di immatricolazione, la massa rimorchiabile, informazioni sui gas di scarico, e ne attesta l’ idoneità alla guida nonché a circolare su strada.
Va aggiornata in caso di variazione dei dati tecnici, ad esempio se viene installato un impianto a gas, in caso di passaggio di proprietà o di cambio di residenza.
In quest’ultimo caso è sufficiente recarsi in Comune pressol’ufficio anagrafe e compilare un apposito modulo che il Comune invierà al Dipartimento dei Trasporti terrestri, il quale registrerà la variazione e procederà con l’invio di due tagliandi adesivi da apporre uno sulla patente e l’altro sul libretto.
La carta di circolazione viene ritirata in caso di sequestro dell’auto o di fermo amministrativo.


BOLLO DI CIRCOLAZIONE
Il bollo auto è una tassa che si paga alle Regioni; l’importo varia a seconda della potenza del veicolo.
La data di scadenza del bollo, in genere annuale, viene determinata dalla data di immatricolazione dell'auto.
Per il rinnovo occorre recarsi presso un ufficio ACI oppure dai tabaccai autorizzati o anche presso un ufficio postale tramite un apposito bollettino.
E’ possibile pagare entro 30 giorni dalla data di scadenza del bollo precedente.
In caso di ritardo si dovrà calcolare una mora  sull'importo inizialmente dovuto.

Pratiche Auto e Documentazione